Volete lavorare? Una questione di network

donna

Pronti a lavorare? Ma prima ecco le domande a cui dovrete essere davvero preparati – “Che cosa è un giorno normale per te?” “Quali sono i vantaggi del tuo lavoro?” “Che cosa potresti aver fatto in modo diverso?”

Di cosa si tratta? Delle domande che vi verranno poste durante un colloquio e a cui dovrete rispondere nel migliore dei modi per poter conquistare l’occupazione tanto ambita. Se impressionerete abbastanza i vostri interlocutori, potreste davvero essere assunti.

Dove puntare? Sui Network . Le migliori aziende per cui lavorare tendono ad essere organizzate in modo gerarchico e a rete. Fate una lista di tutti i vostri amici, parenti e conoscenti. Contattate loro uno per uno e chiedete se hanno notizie in merito a una qualsiasi apertura alla quale potreste candidarvi. Non siate  troppo umili o elogiativi. Dite loro che cosa state cercando, ma fate anche sapere che siete flessibile e aperti ai suggerimenti. Questo non è il momento di essere pignoli sui posti di lavoro, una connessione giusta può rappresentare la vostra rampa di lancio per l’accesso ad una determinata mansione, e una volta entrati, potrete sempre negoziare o cambiare posizione, una volta che avrete guadagnato esperienza e stabilita la vostra reputazione naturalmente.

E stabilite un contatto con tutti i vostri riferimenti. Lo scopo di questa azione è duplice. Potete chiedere loro per le posizioni aperte e le offerte lavoro in corso, ma potrete anche rinfrescargli la memoria in merito al fatto che cercate lavoro. Se possiederanno dei buoni ricordi di voi e un potenziale datore di lavoro li dovesse interpellare, state certi che non esiteranno a contattarvi. Tenete a mente che i legami personali sono il modo migliore per trovare un nuovo lavoro, perché si permettono di espandere la rete al di là delle opzioni e di quello di cui siete già a conoscenza. Quindi, prendete carta e penna e … il telefono.

donna