Perchè installare una centralina aggiuntiva

Centralina aggiuntiva: sì o no? Su internet le discussioni abbondano con diverse opinioni che impazzano ma ci sono alcuni punti chiari da mettere bene in ordine per evitare problemi in seguito. Come per esempio riguarda la garanzia o i danni al motore. Per quanto riguarda il primo aspetto si può stare tranquilli. Se la centralina dovesse essere utilizzata solo come uno strumento che regoli meglio l’erogazione, nulla cambierebbe. A patto che, ovviamente, si attesti il tutto con le documentazioni appropriate. Per il secondo aspetto, nonostante
le prestazioni possano essere migliorate anche del 40%, prima di essere in commercio vengono effettuati numerosi test. Ancora: e se dovesse essere a contatto con l’acqua? Potrebbe danneggiarsi solo in parte poiché si riesce a proteggerla da agenti esterni ma, ovviamente, è sempre meglio prendere qualche precauzione.
Nessun problema nemmeno per gli antifurti essendo due sistemi differenti. I moduli aggiuntivi, inoltre, rovinano l’impianto di iniezione poiché ci sono picchi di iniezione dato che non c’è una pressione regolare. Sulla velocità, invece, c’è un buon incremento: le prestazioni aumentano (anche di 20 km orari) però qualche centralina cerca di non esagerare con l’aumento della velocità per tutelare la stabilità e l’elettronica dell’auto e quindi ad un certo punto è come si bloccasse. Se si dovesse staccare la centralina, non si capirà mai se ne è stata inserita un’altra aggiuntiva poiché le modifiche non vengono memorizzate da quella in serie. Occhio, infine, alla diversità fra le centralina che è costituita soprattutto dal software di gestione. Il funzionamento, per sommi capi (ovviamente il tutto in base a quanto si vuole spendere e dal tipo di macchina posseduta), è praticamente simile per tutti i tipi ma la differenza la fanno le modalità di funzione, per l’appunto. Insomma, attenzione massima e mai sottovalutare un acquisto così importante per la propria auto.