Long Island Ice Tea: ingredienti, ricetta e storia

long island ice tea

Forse non tutti sanno che il cocktail Long Island Ice Tea ha una leggenda dietro la sua storia. Si narra che, negli anni ‘60, un barman di un locale della città di Babylon, a Long Island (New York), avesse inventato un cocktail che nelle sembianze e nel sapore assomigliasse ad un bicchiere di tè freddo per evitare i controlli del proibizionismo alcolico.

Nella ricetta originale, c’era una meticolosa preparazione perché la bibita assomigliasse il più possibile al tè; lo stesso nome, Long Island Ice Tea, serviva a mascherare il cocktail alcolico con un tipo di bevanda. Non si sa quanto ci sia di vero dietro questa leggenda, del resto, il Long Island ha nella sua ricetta ben 4 tipi di alcolici, e la difficoltà che c’era all’epoca per reperire una bottiglia di alcol la conosciamo tutti. Ad ogni modo, oggi il Long Island è uno dei cocktail più famosi e più consumati al mondo, preferito nella vita notturna dei giovani…ma non solo!

Gli ingredienti della ricetta del Long Island sono: Vodka, Rum Bianco, Gin, Triple Sec, Sour e Coca Cola. Gli alcolici vanno inseriti nell’ordine di mezza oncia ciascuno (circa 2 centilitri), il sour mix (acqua, zucchero e succo di limone in parti uguali) deve essere nella dose di 4 cl; la Coca Cola va versate alla fine in piccolissima dose. Il Long Island va servito in un bicchiere di vetro da 0.4 litri di capienza (giammai vi venga servito in coppe martini o simili: riportatelo indietro!); non è difficile trovare delle varianti come Cointreau al posto del Triple Sec, lo spumante, oppure la lemonsoda, oppure il succo di pesca al posto della Coca Cola. Buon drink, ragazzi!