Come imparare l’inglese con Tv, Web e Teatro

124976b_NICKJr-BenHolly-BG (1)

Si può imparare una lingua straniera senza sapere di farlo? Teresa Pascarelli – ora in onda su Nick Junior (Sky) in 1,2,3… PERCHÉ? Impara l’inglese con me e in autunno al Teatro Sistina di Roma e al Teatro Smeraldo.edu di Milano con il suo spassosissimo spettacolo, NUTS – non ha dubbi: “Certo che si può, anzi, è molto più divertente!”

Nata a Tokio da diplomatici italiani e cresciuta tra Birmania, Indonesia, India e Stati Uniti, Teresa ha applicato la sua certezza a un invenzione semplice e straordinaria, il Bilingual Method™: un codice rigoroso sviluppato in 10 segretissime regole, grazie al quale, nella conversazione tra i personaggi di un racconto, si può costruire un’accurata alternanza della lingua inglese con quella italiana, finalizzata all’apprendimento attraverso il gioco. L’impressione che riceverà il bambino, dopo i primi istanti di sorpresa, sarà quella di ascoltare una lingua unica e comprensibile.

Collaudato in 14 anni di creazioni nell’ambito dell’edutainment con opere messe in onda da Stream (TVL), Rai Educational, Rai 2 e Rai 3 (Tracy e Polpetta, alla 9a stagione) e presentato ufficialmente al 36° convegno nazionale TESOLItaly 2011 (Tesol-Teachers of English to Speakers of Other Languages), il metodo di Teresa Pascarelli si adatta a qualunque livello di conoscenza iniziale e alle condizioni psico-emotive dell’allievo: questo non viene messo nè in diffcoltà, né in imbarazzo nell’approccio e nella produzione orale in lingua straniera.

Per fruire del metodo a Roma è possibile partecipare ai corsi NUTS, aperti da ottobre, e integrare il percorso di apprendimento con la visione degli episodi della family sitcom NUTS sia in Teatro che in Tv (Nickelodeon), supportati da divertentissimi test online.

Con le musiche originali di Giovanni Maria Lori, e l’interpretazione dalla stessa Pascarelli (anche autrice e regista) coadiuvata da Carlo Fabiano, Sofia Pauly, Giancarlo Latina e Claudio Zanelli, le storie di NUTS sonotutte ambientate nel fantasioso appartamento della restauratrice Beatrice. Qui vivono i due studenti Sara e Lorenzo, che, a insaputa della padrona di casa introducono un terzo inquilino, Michele. La presenza di quest’ultimo innesca una serie di divertenti equivoci a cui si mescolano con maestria,  tra gag, canzoni e risate,  tematiche e situazioni avvincenti ed attuali: il mondo giovanile, la salvaguardia del pianeta, l’inserimento nella scuola e nel mondo del lavoro, la convivenza tra diverse culture, la ricerca di una propria identità e ovviamente… l’amore. La leggerezza e la positività della situation comedy aiutano a veicolare con ottimismo anche le problematiche più delicate.

Dal 15 al 25 novembre 2012 al Teatro Sistina di Roma e dal 27 novembre al 2 dicembre 2012  al Teatro Smeraldo.edu di Milano.