Come disdire il contratto Enel Energia Mercato Libero

pc

Come disdire Enel Energia Mercato Libero. Con la liberalizzazione del mercato dell’energia elettrica, avvenuta il 16 marzo 1999 con il famoso “decreto Bersani”, tutti i clienti sono liberi di scegliere il proprio fornitore di energia elettrica sul mercato. Dal luglio 2007, in particolare, il mercato è così organizzato: una società di distribuzione locale detiene l’energia in regime di concessione così come definito dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG); questa società si occupa della distribuzione locale della corrente elettrica, della manutenzione del contatore, e così via.

Sul libero mercato ci sono aziende che forniscono energia elettrica tramite produzione oppure importazione e vendita. I clienti possono cambiare fornitore quando vogliono, in base alle proprie esigenze, e senza dover pagare nessun tipo di penale.

In questo post, prendiamo l’esempio di Enel Energia che offre sia servizi di Mercato Libero, rivolti perlopiù ad aziende e professionisti, che servizi di Servizio di Maggior Tutela, quest’ultimo perlopiù preferito dalle utenze domestiche.

Si può passare da Enel Energia Mercato Libero a Enel Energia “standard” / Servizio di Maggior Tutela semplicemente contattando l’Enel al numero 800 046311 e stipulando un nuovo contratto di fornitura: l’Enel si occuperà di disdire il precedente e attivare il nuovo contratto. Se invece avete firmato un contratto con Enel Energia Mercato Libero e volete disdirlo da soli, potete farlo solo se non sono passati oltre 10 giorni dalla sua stipulazione, così come definito dal ddl 2006/2005 sul Codice di Consumo, inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno e copia del contratto che volete disdire, sottoscritta dallo stesso firmatario del contratto. Qui infine trovate ulteriori informazioni su Enel Energia Libero Mercato.