Come controllare i punti della patente

punti patente

Ad ogni automobilista, stando al meccanismo della patente a punti in vigore in Italia dal 1 luglio 2003, vengono inizialmente assegnato 20 punti. Questi diminuiscono in proporzione alle norme del codice della strada infrante; in caso di raggiungimento di “zero punti”, l’automobilista dovrà ripetere l’esame di guida e l’esame di teoria. Le patenti a punti possono non essere sanzionate qualora il proprietario del veicolo che ha infranto il codice della strada decida di versare 250 euro in più sulla multa.

La patente a punti può essere recuperata anche frequentando corsi delle autoscuole fatti appositamente per recuperare i punti alla patente; il sistema dei punti si affianca a quello delle sanzioni per le infrazioni, la sua introduzione quindi è stata un inasprimento delle pene, ma i risultati si sono visti, con una diminuzione del numero degli incidenti. Per chi si chiede come controllare i punti della patente, ci sono diversi modi.

Online, visitando il sito del portale dell’automobilista (www.ilportaledellautomobilista.it – sito gestito dal Dipartimento trasporti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), si può accedere al saldo aggiornato della nostra patente semplicemente effettuando un login ed indicando gli estremi della patente. Per conoscere i punti residui della patente si può anche telefonare al numero a pagamento 848.782.782 . Come recuperare i punti della patente? Chi per almeno due anni non ha infranto il codice della strada, riceve in accredito 2 punti per arrivare ad un massimo di 30; i patentati da meno di tre anni ricevono un punto di guida ogni anno fino ad un massimo di tre, questo in caso di violazioni non commesse.