Atac Roma: aumento prezzi biglietti BIT a 1.50 euro

montecitorio

A partire da venerdì 26 maggio 2012, l’azienda dei trasporti Atac, a Roma, ha aumentato del +150%, portando così il costo di un BIT Biglietto Integrato a Tempo da 1 euro a 1.50 euro. Insieme all’aumento del corso del biglietto, è aumentata anche la sua validità che passa dai 75 minuti ai 100 minuti. Il biglietto Atac 1.50 euro funziona esattamente come prima: deve essere convalidato all’inizio del primo viaggio, non è cedibile, è valdo all’interno del territorio di Roma Capitale su tutti i mezzi del Trasporto Pubblico Locale di Atac (autobus, tram, metropolitana), di Cotral e delle ferrovie regionali (Trenitalia Seconda Classe, Roma-Lido, Roma-Giardinetti, Roma-Viterbo); vale 100 minuti e lo si può utilizzare per una sola corsa metro.

Come era facilmente prevedibile, di pari passo con l’aumento dei biglietti Atac del 25 maggio 2012, c’è stato un aumento degli abbonamenti, che ora hanno i prezzi di 35 euro per l’abbonamento personale, 53 euro per quello impersonale e 250 euro per quello annuale. Altri tipi di agevolazioni sono possibili per invalidi, disoccupati e vittime politiche, tutte le info sono su www.atac.roma.it e possono essere inoltrate le richieste ad esse inerenti fino al 30 maggio 2012.

Da questi aumenti delle tariffe 2012 dei Biglietti Atac di Roma, arriveranno 100 milioni di euro nelle casse dell’azienda (stima di Legambiente), che saranno divisi tra Atac, Cotral e Trenitalia. L’Atac ha grossi debiti pubblici e ha bisogno di saldarli. Ai cittadini l’iniziativa non piace: questo blog è nato proprio per combattere l’ingiusto rincaro dei prezzi, assurdamente andato di pari passo con una riduzione dei servizi. Il sindaco Alemanno ha consigliato ai romani di acquistare un abbonamento.