Assistenza cani abbandonati in autostrada o in città

cane abbandonato

Abbandonare un cane non è soltanto un crimine, punibile con l’arresto fino ad un anno o con una ammenda fino a 10.000 euro secondo quanto stabilisce la legge 189 / 2004. Abbandonare un cane è un atto meschino e crudele che mette in pericolo la vita di quello che, fino a poco fa, era nostro fedele compagno.

E’ anche un atto che dimostra la debolezza e la pochezza della persona che lo compie, incapace forse di saper apprezzare l’amore per un cane, o anche solo di essere incapace di “mantenerlo”, con cibo, acqua e cure veterinarie elementari.

Chi abbandona un cane rischia di essere denunciato presso Carabinieri, Polizia di Stato, Corpo Forestale, Asl e Polizia Locale. Chi abbandona un cane è un animale. Molte persone di buona volontà possono segnalare i cani abbandonati a centri di assistenza come l’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali – sito Internet ufficiale www.enpa.it ) o a un qualunque studio veterinario che ne potrà controllare l’eventuale presenza di un microchip, e da esso risalire al padrone.

Basterà anche una telefonata alla polizia o ai carabinieri, che potranno recarsi sul posto a prelevare l’animale, e certificarne la destinazione, al padrone in caso di microchip, per eventuale denuncia o riconsegna per lo smarrimento, o al Comune, che ha l’obbligo di prelevare dalla strada tutti i cani abbandonati, per curarli e vietarne la soppressione. Vi segnaliamo anche un numero di telefono per abbandono cani in autostrada: 3341051030 , si tratta del numero dell’AIDAA Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente, mandando un sms a questo numero specificando località, provincia, direzione di marcia e avvistamento, i volontari dell’Aida si recheranno sul posto per consegnare il cane all’autogrill più vicino in attesa dell’arrivo dei soccorsi.